logo di stampa italiano
 
 
Sei in: Politiche e linee di sviluppo » Politica di approvvigionamento e trading » Energia Elettrica

Energia Elettrica

  • REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEI SERVIZI DI DISPACCIAMENTO (MSD)
    L’Autorità per l’energia elettrica e il gas (Aeeg), con delibera n. 348/2007 ha stabilito apposite modalità di remunerazione dell’attività di dispacciamento dell’energia elettrica. Inoltre, con delibera n. 351/2007 ha definito meccanismi di premi e penalità per l’incentivazione di Terna nello svolgimento di tale funzione, meccanismi che diverranno operativi a partire dal 2008.
  • AVVIO PIATTAFORMA CONTI DI ENERGIA A TERMINE (CET) DEL GESTORE DEL MERCATO ELETTRICO (GME)
    Con delibera n.111/2006, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas (Aeeg) ha previsto una nuova modalità di registrazione dei contratti di acquisto e di vendita di energia elettrica a termine. Come strumenti per la contrattazione a termine dell’energia, tale delibera ha previsto anche la creazione di un piano di conti di energia a termine  (Cet) e di un sistema di garanzie. Il Gestore  del mercato elettrico ha conseguentemente avviato una piattaforma dei Cet, piattaforma conti energia (Pce) sulla quale Hera Trading Srl è stata ammessa ad operare.
  • ASTE PER APPROVVIGIONAMENTO A TERMINE DI RISORSE PER MERCATO DEI SERVIZI DI DISPACCIAMENTO (MSD)
    A seguito della delibera n.130/2007 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas (Aeeg), Terna ha attivato aste per l’approvvigionamento a termine di risorse per il servizio di dispacciamento (prodotti di riserva di potenza attiva e di riserva reattiva). La procedura concorsuale, a seguito di proroghe per il chiarimento di alcune modalità tecniche, è stata attuata per servizi resi a partire dal mese di ottobre  e fino al 31 dicembre 2007. Hera Trading Srl per tramite di Set (Teverola), si è vista aggiudicare 50 megavattora di riserva di potenza attiva per i mesi di novembre e dicembr
  • PREZZI DI CESSIONE DELL’ENERGIA CIP6 DA PARTE DEL GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI (GSE)
    Con delibera n.82/2007, a valle di un processo di consultazione, l’Autorità per l’energia elettrica e il gas (Aeeg) ha definito le modalità di aggiornamento del prezzo di cessione dell’energia da impianti Cip 6 da parte del Gestore dei servizi elettrici agli operatori di mercato.
    La delibera ha confermato la correlazione tra andamento del prezzo unico nazionale (Pun) e prezzo Cip 6 inquanto già prevista nel decreto Ministero per lo sviluppo economico del 14 dicembre 2006 e ha stabilito che per il prezzo Cip 6 l’aggiornamento avvenga sulla base dell’andamento della media trimestrale del pun. La delibera n.331/2007 ha confermato tali modalità anche per l’anno 2008.
  • EMISSION TRADING
    Lo scorso 11 dicembre 2007 il Comitato nazionale di gestione ed attuazione della direttiva 2003/87/CE del parlamento europeo ha emanato la nuova bozza di piano nazionale di allocazione (Pna) valevole per il periodo 2008-2012, definendo nel contempo le modalità di adeguamento alle decisioni della commissione europea. Secondo il nuovo schema, la quantità totale assegnata viene fissata pari a 201,57 milioni di tonnellate/anno di cui 86,58 al settore termoelettrico e 15,65 ad una riserva indifferenziata per gli impianti nuovi entranti nel periodo. Tale nuovo schema, che segue gli stessi criteri di assegnazione previsti nella prima stesura presentata nel 2006, non prevede assegnazioni a titolo oneroso e si attiene ai limiti imposti dalla Commissione Europea circa l’utilizzo di meccanismi flessibili. Per quanto riguarda gli impianti di Sparanise e Teverola, sono da intendersi ricompresi tra i nuovi entranti.
  • COMPLETAMENTO APERTURA MERCATO ELETTRICO
    In attuazione della direttiva dell’ Unione europea 54 del 2003, dal 1° luglio 2007, in Europa, si è completata la liberalizzazione del mercato elettrico. Ne consegue che, anche in Italia, da tale data, i clienti domestici possono scegliere in base a criteri di mercato il proprio fornitore.
    La riforma del 1° luglio 2007 stabilisce anche il superamento del vecchio sistema tariffario e il passaggio ad un sistema di valorizzazione del servizio elettrico al cliente finale che somma prezzi liberi ed amministrati. Mentre il prezzo dell’energia sottesa viene determinato liberamente dal mercato, rimangono soggetti a tariffe dell’ Autorità per l’energia elettrica e il gas (Aeeg) i servizi non in concorrenza (trasmissione, distribuzione e misura dell’energia) oltre agli oneri generali di sistema.
    Per i clienti che non scelgono comunque un venditore sul mercato libero è stato comunque garantito un servizio di vendita di maggior tutela per assicurare che la fornitura sia effettuata a prezzi e con qualità commerciale adeguati (per clienti domestici e piccole imprese alimentate in bassa tensione (Bt)).
    All’energia elettrica prelevata dal cliente sono applicati nuovi corrispettivi unitari che sostituiscono le precedenti componenti.
    Coerentemente a tale riforma, a partire da luglio, i contratti di vendita del mercato libero con indicizzazione alla vecchia tariffa sono stati di fatto rinegoziati o collegati all’andamento dei nuovi parametri.
  • ASTE ACQUIRENTE UNICO
    Durante il 2007, l’Acquirente unico, per approvvigionarsi in anticipo dell’energia necessaria per servire i clienti che a lui fanno riferimento (maggior tutela), ha indetto 3 gare per contratti bilaterali fisici relative agli anni 2008-2010.
    Hera Trading Srl ha partecipato ad alcune di queste gare, risultando aggiudicataria per la fornitura di 20 megavattora  base load nel 2008.


Fatti di rilievo

  • CONSOLIDAMENTO ATTIVITA DI TRADING ENERGIA ELETTRICA
    Nel 2007  è stata positivamente consolidata l’attività di Trading di energia elettrica e certificati ambientali.
    Nel contempo si sono messe a regime le procedure di controllo dell’esposizione al rischio e di corretta rappresentazione a bilancio dell’attività con applicazione dei principi IAS (Fair Value e Mark two market (M2M)).
  • ATTIVAZIONE DELLA STRUTTURA DI ASSET MANAGEMENT
    In concomitanza con l’avvio commerciale degli impianti di Teverola e Sparanise, è stata costituita in area elettrica una nuova unità operativa (asset management) mediante internalizzazione di nuove risorse, preposta alla gestione della logistica/dispacciamento dell’energia prodotta dagli impianti nonché alla gestione/ottimizzazione dei contratti power purchase agreement (PPA) relativi agli impianti.
  • FINALIZZAZIONE PPA CENTRALE DI TEVEROLA
    Nel mese di aprile è stata ultimata la definizione del contratto di somministrazione dell’energia elettrica prodotta dalla centrale di Teverola di spettanza Hera (PPA) a valere dall’esercizio commerciale dell’impianto avvenuto nel successivo mese di maggio, al termine della fase di avviamento.
  • GESTIONE CONTRATTO ATEL
    Nel mese di luglio, in nome e per conto di Hera Comm Srl, è stata effettuata la rinegoziazione del prodotto (PC)/lambda (prezzo di cessione ai clienti del mercato vincolato)in conseguenza del superamento del vecchio sistema tariffario a partire dal mese di luglio a seguito della completa apertura del mercato elettrico (addendum 4).
    Nel mese di dicembre è stata effettuata una ulteriore rinegoziazione del prodotto base load da 70 megavattora  e dell’ex prodotto Pc/lambda, trasformato in ulteriori 70 megavattora  base load, inserendo la possibilità per Hera Trading Srl di coprire la componente di costo relativa alla certificazione verde dell’energia mediante produzione dei necessari certificati. L’addendum 5 sottoscritto, avrà validità per gli anni 2008 e 2009.
  • NEGOZIAZIONE DI UN ADDENDUM AL PPA DI SPARANISE
    Nel corso dell’anno 2007 si è provveduto a negoziare con Egl l’Addendum 1 al Ppa teso a semplificare ed integrare/chiarire le modalità di esercizio operativo dello stesso. In concomitanza, viste le difficoltà a trovare un accordo sulle modalità di esercizio della prevista opzione gas, ci si è accordati per un suo superamento a fronte del riconoscimento di un premio da parte di Egl e del recupero da parte di Hera Trading Srl della possibilità di fornire la propria quota di gas.
  • PARTECIPAZIONE A PROCEDURA VIRTUAL POWER PLAN (VPP) DI ENEL
    A fine dicembre, Enel ha attivato una procedura per l’assegnazione di capacità virtuale in zona sud in relazione a una specifica richiesta dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) tesa a limitare la posizione dominante di Enel stessa. Hera Trading Srl ha partecipato a tale procedura aggiudicandosi 10 megavattora di capacità base load e 15 megavattora di capacità di picco.