logo di stampa italiano
 
 
Sei in: Quadro regolatorio e tariffe » Tariffe » Distribuzione Energia Elettrica

Distribuzione Energia Elettrica

Per il sistema tariffario che regola la distribuzione elettrica, il 2007 ha rappresentato l’ultimo anno del secondo periodo regolatorio che ha visto, a partire dal secondo semestre con la pubblicazione delle delibere Aeeg 156/07 e 157/07, il completamento del processo di liberalizzazione iniziato nel 2000.

L’ultima fase della liberalizzazione ha riguardato il segmento della clientela domestica le cui tariffe di distribuzione sono state oggetto di revisione da parte dell’Aeeg con delibera 135/07 proprio per consentire la completa separazione dei ruoli.

Il riordino del sistema tariffario ha ulteriormente definito e separato i ruoli tra  distributore e venditore prevedendo il trasferimento di tutte le componenti tariffarie legate all’attività di commercializzazione alle società di vendita che diventano il riferimento per la clientela per tutto quanto attiene al rapporto di fornitura.

In conseguenza di ciò e in discontinuità con il primo triennio di questo secondo periodo regolatorio, l’esercizio 2007 è stato caratterizzato da numerosi e sostanziali cambiamenti ed in particolare :

  • La delibera 275/06 che ha previsto dal 2007 una modifica dei valori di ricavo della misura e destinato una quota degli stessi alla remunerazione degli investimenti in contatori elettronici in bassa tensione installati fino al 31/12/2005
  • La delibera 135/07 che ha previsto l'enucleazione dalla tariffa di distribuzione per i clienti domestici della componente di commercializzazione, trasferita sulla tariffa di vendita con delibera 156/07 (componente PCV) ed applicata ai soli clienti del mercato di maggior tutela ;
  • La conferma della perequazione generica dei ricavi, ottenuti dall'applicazione delle tariffe D2 e D3 ai clienti domestici, utilizzando, come riferimento, la tariffa teorica D1;
  • La conferma dei livelli di recupero programmato di produttività (X-factor) pari al 3,5% annuo per la distribuzione e 2,5 % annuo per la trasmissione

 

In questa cornice tariffaria, i ricavi da distribuzione energia elettrica nel 2007 sono stati pari a circa 50,5 milioni di euro a fronte di volumi distribuiti pari a circa 2.248 gigawattora con un ricavo medio unitario di distribuzione di 2,25 centesimi di euro al kilowattora.

Hera consolidato
distribuzione gas - ricavi da vettoriamento

2006

2007

var %

Ricavo (milioni di euro)

43,5

50,5

16%

Volumi (Gwh)

1.880

2.248

20%

Ricavo Medio Unitario (centesimi di euro per kwh) 

2,32

2,25

-3%

Ai fini del confronto con il 2006 occorre rilevare che, benché al 31/12 i perimetri siano   omogenei quindi in entrambi gli esercizi siano ricomprese le reti ex Enel, per il 2006 queste ultime sono state acquisite soltanto a partire dal secondo semestre e quindi presenti per metà anno.

La variazione in diminuzione del ricavo medio unitario è imputabile all’effetto combinato  delle delibere 275/06 e 135/07 che hanno parzialmente attenuato l’effetto mediamente positivo  della 203/06 di aggiornamento dei parametri tariffari applicabili alle opzioni tariffarie di distribuzione 2007 nonché agli effetti di maggior volume e diverso mix distribuito.